Ultim'Ora

Capitanata, Guardia di Finanza. Le ultime cronache

Un'auto della GdF (foto N. B.) ndr.
di Redazione

FOGGIA, 25 GEN. (Com. St.) - Di seguito le utlime cronache dalla Guardia di Finanza.

San Nicandro Garganico. Controlli serrati e chiusura di centri scommesse ritenuti illegali
I militari del Comando Provinciale di Foggia hanno eseguito interventi in materia di giochi e scommesse nei confronti di alcuni bar e circoli privati del Comune di San Nicandro Garganico, dove sono stati trovati apparecchi e congegni da divertimento e intrattenimento non conformi alla legge.
Gli apparecchi - a disposizione dei clienti/avventori – erano dotati di schede di gioco illegali e privi di qualsivoglia titolo autorizzativo nonché privi di collegamento alla rete nazionale di raccolta del gioco. I militari della Tenenza della Guardia di Finanza di San Nicandro hanno scoperto negli stessi esercizi anche altri apparecchi da gioco, detti “Totem”, in grado di consentire l’accesso a piattaforme di gioco online illegali. Nello specifico, i controlli effettuati hanno consentito di rilevare l’uso illegale di n. 7 “Totem” e n. 9 apparecchi (assimilabili al tipo cosiddetto Newslot2), che sono stati sottoposti a sequestro, e di contestare violazioni amministrative inerenti alla mancanza di autorizzazioni in materia di giochi, per sanzioni pecuniarie di 200.000 euro.
All’esito dei controlli e dei sequestri, gli elementi acquisiti sono stati sviluppati sotto il profilo fiscale dai finanzieri di San Nicandro Garganico che hanno scoperto un’evasione ai fini dell’Imposta unica sulle scommesse di 459.900 euro, ai fini del Prelievo Erariale Unico di 435.500 euro e ai fini delle Imposte dirette di circa 7.200.000 euro.
Le attività svolte testimoniano l’attenzione della Guardia di Finanza anche nell’azione di contrasto a pratiche elusive di offerta di giochi e scommesse, volta alla tutela della sicurezza dei giocatori e delle entrate che derivano da tutti i tributi connessi nonché del mercato da forme di concorrenza sleale a danno degli imprenditori onesti.

Lesina. Nasconde al Fisco 162mila euro incassati in tre anni con scontrini annullati
I militari del Comando Provinciale di Foggia hanno portato alla luce un’evasione fiscale di una ditta individuale di Lesina (FG), il cui titolare ha adottato un sistema di occultamento degli incassi giornalieri, tanto semplice quanto efficace, che gli ha consentito di sottrarre al Fisco una parte consistente dei propri redditi degli ultimi tre anni.
I Finanzieri della Tenenza della Guardia di Finanza di Torre Fantine, durante un servizio di routine in materia di scontrini e ricevute, hanno notato che uno scontrino, emesso dall’esercizio commerciale controllato, riportava, in calce alla specifica dei beni acquistati, un sub totale pari all’importo pagato dal cliente, un corrispettivo pari a zero e la dicitura “annullato”, così da consentire al commerciante di non contabilizzare, a fine giornata, il relativo incasso. In proposito, la procedura di annullamento dello scontrino viene eseguita sul registratore di cassa nell’eventualità di errori di battitura, in modo da evitare l’imputazione di incassi erroneamente registrati.
I successivi approfondimenti di polizia economico – finanziaria, avviati le dalle Fiamme Gialle di Torre Fantine, sottoponendo la ditta individuale ad una verifica fiscale, hanno permesso di constatare che il titolare dell’esercizio commerciale, in tre anni, mediante il sistematico rilascio ai propri (ignari) clienti di 1.100 scontrini fiscali recanti la specifica di “annullamento”, aveva sottratto al Fisco incassi giornalieri per circa 162.000,00 euro.
L’operazione di servizio testimonia il costante impegno della Guardia di Finanza quale forza di polizia economico-finanziaria volta preminentemente al contrasto dell’evasione e delle frodi fiscali che danneggiano le risorse economiche del Paese e alterano le regole concorrenziali del mercato a scapito di imprenditori onesti. Contrastare l’evasione fiscale vuol dire anche garantire un fisco più equo e proporzionale all’effettiva capacità di ognuno.


lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento