Ultim'Ora

Bandito il concorso 2020 per borse di studio “Aldo Moro”. Il bando completo

Il Pres, Aldo Moro (foto web) ndr.
di Redazione

BARI, 27 FEB. (Com. St.) - L’Associazione Consiglieri Regionali della Puglia, l’Associazione ex Parlamentari della Puglia, la Federazione dei Centri Studi ‘Aldo Moro e Renato Dell’Andro’ di Bari, con il patrocinio ed il sostegno del Consiglio Regionale della Puglia, indicono il 4° Bando per le Borse di Studio ‘Aldo Moro’ - anno 2020, con la finalità di favorire la conoscenza della vita, del pensiero, dell’azione e della tragica morte di Aldo Moro e di incrementare nei giovani la riflessione, la ricerca e lo studio su Aldo Moro.

Possono partecipare al Bando tutti i cittadini italiani e gli studenti, anche stranieri che frequentano in Italia Istituti Scolastici o Università e che non abbiano superato il 30° anno di età, alla data del bando.

Gli elaborati devono consistere in temi, tesi di laurea, tesine, filmati, documentari audiovisivi e devono necessariamente riguardare i seguenti temi:
a) Aldo Moro: gli anni giovanili dal 1934 al 1946;
b) Aldo Moro: Professore Universitario a Bari e/o a Roma;
c) Aldo Moro e la Puglia nei 55 giorni che vanno dal 16 marzo al 9 maggio 1978;
d) La stampa nei 55 giorni che vanno dal 16 marzo al 9 maggio 1978;
e) Il Lodo Moro;
f) Aldo Moro: dal martirio alla santità;
g) Aldo Moro e La Gazzetta del Mezzogiorno;
h) Gli amici di Aldo Moro.

La scadenza per la consegna dei lavori è fissata al 1° giugno 2020

Il Bando ufficiale è pubblicato sul portale istituzionale del Consiglio Regionale della Puglia - Sezione Biblioteca e Comunicazione Istituzionale: http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/72694/Bando-per-borse-di-studio--Aldo-Moro--2020.

IL BANDO

L’Associazione Consiglieri Regionali della Puglia

EMANA

4° BANDO  PER BORSE DI STUDIO ‘ALDO MORO’ ANNO 2020

ART. 1
BORSE DI STUDIO "ALDO MORO"
L’Associazione Consiglieri Regionali della Puglia, l’Associazione ex Parlamentari della Puglia, la Federazione dei Centri Studi ‘Aldo Moro e Renato Dell’Andro’ di Bari, con il patrocinio ed il sostegno del Consiglio Regionale della Puglia, indicono il 4° Bando per le Borse di Studio ‘Aldo Moro’ - anno 2020.

ART. 2
FINALITA’
La finalità del Bando è quella di favorire la conoscenza della vita, del pensiero, dell’azione e della tragica morte di Aldo Moro e di incrementare nei giovani la riflessione, la ricerca e lo studio su Aldo Moro.

ART. 3
REQUISITI DI PARTECIPAZIONE
Possono partecipare al Bando tutti i cittadini italiani e gli studenti, anche stranieri che frequentano in Italia Istituti Scolastici o Università e che non abbiano superato il 30° anno di età, alla data del bando.

ART. 4
OGGETTO DELLE BORSE DI STUDIO
Gli elaborati devono consistere in temi, tesi di laurea, tesine, filmati, documentari audiovisivi e devono necessariamente riguardare i seguenti temi:
a) Aldo Moro: gli anni giovanili dal 1934 al 1946;
b) Aldo Moro: Professore Universitario a Bari e/o a Roma;
c) Aldo Moro e la Puglia nei 55 giorni che vanno dal 16 marzo al 9 maggio 1978;
d) La stampa nei 55 giorni che vanno dal 16 marzo al 9 maggio 1978;
e) Il Lodo Moro;
f) Aldo Moro: dal martirio alla santità;
g) Aldo Moro e La Gazzetta del Mezzogiorno;
h) Gli amici di Aldo Moro.

ART. 5
SCADENZA CONSEGNA ELABORATI
Gli elaborati devono essere consegnati alla Segreteria del Premio, presso il Consiglio Regionale della Puglia - Sezione Biblioteca e Comunicazione Istituzionale, via Gentile, 52 70126 Bari, entro le ore 12 di lunedì 1° giugno 2020.
Possono essere anche spediti per posta o via mail al seguente indirizzo: sezione.biblioteca@consiglio.puglia.it.
In tal caso vale la data del timbro postale o dell’invio telematico.
In caso di consegna successiva alla data indicata, gli elaborati saranno esclusi.
Gli elaborati consegnati a mano o spediti a mezzo posta devono essere inseriti in busta sigillata con la specifica dei seguenti dati: cognome, nome, luogo e data di nascita, indirizzo postale con cap e comune di residenza, indirizzo mail, cellulare, titolo di studio e riferimento tema (art. 4 a,b,c,d,e,f,g).
Gli elaborati presentati non saranno restituiti e restano di proprietà dell’Associazione Consiglieri Regionali della Puglia, che potrà farne uso pubblico.
Ogni candidato con la partecipazione accetta le clausole e le condizioni del presente bando. Inoltre assicura il rispetto delle norme pubblicitarie per la riproduzione delle immagini, restando a carico dello stesso l’acquisizione di apposite liberatorie, specificatamente se si utilizzano immagini web o si riproducono persone o marchi esistenti o per le riprese relative a minorenni.
I candidati attestano che gli elaborati sono frutto di una originale e personale elaborazione, che sono liberi da vincoli ed in regola con le vigenti normative sul diritto d’autore e che possono essere utilizzati nel modo indicato dal presente bando.
Gli organizzatori si impegnano a citare in ogni circostanza gli autori degli elaborati. La partecipazione al concorso implica l’accettazione integrale del bando.
Tutti i lavori pervenuti potranno essere oggetto di riproduzione e libero utilizzo da parte degli organizzatori del concorso, senza alcuna successiva richiesta d’utilizzo e senza scopo di lucro.
La partecipazione al concorso costituisce implicita autorizzazione al trattamento dei dati personali, in applicazione della normativa vigente in materia di privacy e trattamento dei dati.
Per ogni chiarimento in merito al concorso Moro, è possibile contattare è l’avv. Giovanna De Giglio 080/5406413 e il dr. Nicola Fato 080/5402449.

ART. 6
PREMI DEL BANDO
Saranno premiati 10 elaborati.
Al primo classificato andrà un assegno di 1.500,00 euro;
al secondo classificato andrà un assegno di 1.000,00 euro;
al terzo classificato andrà un assegno di 750,00 euro;
al quarto, quinto, sesto, settimo, ottavo, nono e decimo classificato andrà un assegno di euro 500,00.

ART. 7
CONSEGNA PREMI
I premi saranno consegnati personalmente ai vincitori nel 2020, con data da definire. I vincitori saranno avvisati preventivamente. A quanti risiedono fuori dalla provincia di Bari, oltre al premio, saranno rimborsate le spese di viaggio necessarie per il ritiro del premio.

ART. 8
GIURIA DEL BANDO
La Giuria è così composta: 
Mario Loizzo - Presidente del Consiglio Regionale Puglia;
Giuseppe De Tomaso - Direttore de ‘La Gazzetta del Mezzogiorno’;
Lugi Ferlicchia - Presidente Associazione Consiglieri Regionali della Puglia;
Stefano Bronzini - Rettore dell’Università degli Studi ‘Aldo Moro’ di Bari;
Angelo Rossi - Presidente Associazione ex Parlamentari della Puglia;
Gero Grassi - Promotore Commissione sul rapimento e la morte di Aldo Moro.
Il giudizio della Giuria è insindacabile.
Ogni componente la Giuria avrà a disposizione i voti da 1 a 10. La somma dei voti dei singoli giurati determinerà la graduatoria finale che sarà pubblicata sul sito del Consiglio Regionale della Puglia.

ART. 9
PUBBLICAZIONE BANDO
Il presente Bando è pubblicato sul sito istituzionale del Consiglio Regionale della Puglia ed è diffuso attraverso la stampa.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento