Ultim'Ora

Calcio. Vibonese - Foggia a forte rischio di rinvio



La squadra della Vibonese prossimo avversario del Foggia (foto web) ndr

di Mario Schena

FOGGIA, 4 NOV. - Vibonese - Foggia, si gioca sì, si gioca no. Lo deciderà il covid 19. Al momento è francamente impensabile che la squadra calabrese possa allestire una squadra da mandare domenica in campo contro il Foggia. Il comunicato stampa della società rossoblù parla chiaro. “L’U.S. Vibonese Calcio comunica che dai tamponi effettuati nella giornata di martedì 3 novembre 2020 sono stati riscontrati otto nuovi casi di positività al Covid-19 tra i componenti del gruppo squadra. La società rossoblù, nell’espletare ogni adempimento previsto dalle disposizioni di legge e dal protocollo federale, ha provveduto prontamente all’isolamento dei tesserati contagiati, secondo le disposizioni vigenti.” La Vibonese, pertanto, colpita da una ventina di casi di Coronavirus nel gruppo squadra, farà richiesta di non giocare con il Foggia e chiederà il rinvio delle sue due prossime partite nel girone C del Campionato di serie C. Al momento di andare in stampa però, non ci sono ancora notizie ufficiali da parte della Lega Pro. Quindi, per ora e in attesa di ulteriori sviluppi, la partita si gioca. In casa rossoblù comunque allenamenti sospesi e gruppo squadra sottoposto a tamponi. Anche il Foggia non indenne da contagi. 

Oltre al giocatore ed al dirigente risultati positivi la settimana scorsa, anche nella famiglia del presidente Roberto Felleca si sono riscontrate alcune positività al virus. Il massimo dirigente rossonero si è posto in isolamento fiduciario, nonostante la sua attuale negatività al tampone effettuato. Intanto Marchionni continua a preparare i suoi per dare continuità alla striscia positiva che è cominciata con la bella vittoria del derby con il Bari. La squadra ha trovato fiducia e una intensità tecnica e tattica decisamente mancata nelle partite di inizio campionato. Dispiacere tra i rossoneri per l’infortunio occorso al centravanti belga Jens Naessens che a Caserta ha riportato la rottura del tendine di Achille. Infatti gli esami ecografici effettuati dall’attaccante rossonero i seguenti trattamenti clinici dello staff medico rossonero, guidato dal Dott. Macchiarola, hanno evidenziato una rottura totale del tendine d’Achille sottocutaneo del piede sinistro del calciatore, che nei prossimi giorni si sottoporrà ad un intervento chirurgico di ricostruzione della banda di tessuto connettivo fibroso. Insomma più che dal calcio giocato questa vigilia di Vibonese-Foggia è caratterizzata dai bollettini medici. 

lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento