Ultim'Ora

Attualità. Comitato per salvaguardia del diritto alla Salute dei cittadini Alto Tavoliere della Puglia, "Potenziare le attività del PTA San Giacomo è un dovere per dar slancio per decongestionare gli ospedali del nostro territorio"

Il PTA San Giacomo di Torremaggiore (foto web) ndr.

di Redazione

TORREMAGGIORE (FG), 02 NOV. (Com. St.) - Il Comitato Salute Alto Tavoliere della Puglia ha inviato in data 2 novembre 2020 una pec (istanza n°23/2020) alla Direzione Generale dell’ASL FG, ed in copia conoscenza a Comune di Torremaggiore, Regione Puglia, Assessorato regionale alla Salute, Direzione del Distretto Socio Sanitario 51 San Severo Nord, avente come oggetto una serie di proposte atte a potenziare le attività del PTA San Giacomo per decongestionare i nosocomi limitrofi di San Severo, San Giovanni Rotondo e Foggia. Premesso che sono state presentate all’ attenzione delle suindicate autorità istanze in data 2/01/2020, 30/04/2020, 13/07/2020 e 18/10/2020 senza ricevere alcuna risposta per il potenziamento delle attività del PTA San Giacomo per decongestionare realmente i nosocomi limitrofi che sono già sotto pressione per l’utenza fisiologica ed oggi con la seconda ondata di Coronavirus sono messi ancora di più sotto stress, oggi ci sentiamo di riproporre misure atte a dare maggiore slancio per decongestionare gli ospedali del nostro territorio. Considerato che l’attuazione di semplici estensioni di attività orarie del servizio di radiologia, laboratorio analisi e l’adozione dei POCT previsti per il PPIT/PPFFM di Torremaggiore ( ad oggi ancora non consegnati per appalto scaduto) possa realmente velocizzare i flussi lasciando operare nello specifico il Pronto Soccorso di San Severo e a sua volta anche i PS di Foggia e San Giovanni Rotondo con maggiore tranquillità si richiede con forza quanto segue:

  •     la disponibilità continua dei reagenti ( emocromo ) all’interno della Postazione Fissa Medicalizzata – PPFFMM ( ex PPIT) di Torremaggiore; 
  •  l’invio dei POCT mancanti ovvero: gli strumenti coagulativi e l’analizzatore automatico per la biochimica clinica ( appalto scaduto); 
  • l’attivazione della funzionalità operativa H12 della Radiologia nel PTA San Giacomo (8-20) all’interno della medesima struttura eviterebbe l’affollamento superfluo presso la struttura ospedaliera del Masselli Mascia di San Severo a totale vantaggio dell’ottimizzazione dei flussi di pronto soccorso; 
  • l’attivazione della funzionalità operativa H12 del Laboratorio Analisi/Centro Prelievi nel PTA San Giacomo (8-20) all’interno della medesima struttura consentirebbe una risposta più celere ai fini di una corretta ottimizzazione dei flussi di pronto soccorso decongestionando il nosocomio sanseverese; 
  • Radiologia PTA San Giacomo di Torremaggiore: si richiede nuovamente per ammodernamento dei macchinari oggi presenti quanto segue: un telecomandato digitale diretto, un pensile per piccoli segmenti digitale diretto, oltre ad un mammografo ed ecografo entrambi di ultima generazione richiesti dal Comitato alla Vs attenzione da novembre 2018;
Una velocizzazione e riattivazione celere dei lavori di completamento del primo piano della RSA R1 per dotare la struttura degli altri dieci posti letto previsti dalla Deliberazione della Giunta Regionale 19 marzo 2020 n° 375 – Regolamento regionale sul modello organizzativo e di funzionamento dei Presidi Territoriali di Assistenza visibile sul BURP n°48 del 6/04/2020 che mai come in questa fase possono essere utilizzati per potenziare l’Hospice o per le altre esigenze del PTA previste dalla Regione Puglia per il Covid Post-Acuzie per cui si stanno predisponendo 20 PL nei locali dell’UDT/Ospedale di Comunità.




lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento