Ultim'Ora

L’Associazione Nazionale Pedagogisti di Puglia e Basilicata alla 30° edizione di “Job orienta 2020”

La locandina dell'evento. (foto com.) ndr.

di Rocco Adamuccio

BARI, 24 NOV. - Ci sarà anche l’Associazione nazionale pedagogisti italiani - Sezione di Puglia e Basilicata a ‘Job Orienta 2020. L’iniziativa, promosso da Verona fiere e Regione del Veneto, in collaborazione con Ministero dell’Istruzione e Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, si svolgerà, dal 25 al 27 novembre 2020, “La partecipazione dell’Associazione all’evento veronese – sostiene Filomena Labriola, presidente delle due sezioni – è una maniera per presentare il nostro lavoro pedagogico, le esperienze sul territorio, i risultati ottenuti, i problemi riscontrati”. Numerose sono, infatti, le attività svolte in questi anni. Innanzitutto sul piano della formazione e del praticantato. Poi la partecipazione a convegni e seminari. Infine i rapporti con le istituzioni regionali per valorizzare le attività pedagogiche in ogni ambito, a partire dalla Famiglia e dalla scuola. “In mondo fortemente digitalizzato”, aggiunge Labriola, “il bisogno di comunicazione tra genitori e figli è un aspetto delicato del processo pedagogico. Per questa ragione è necessario affiancare e aiutare gli insegnanti nella creazione di unità di pedagogia scolastica”. Quello dell’Associazione nazionale pedagogisti italiani è una proposta a tutto campo e un servizio alla società, con una spiccata attenzione nei confronti dei bambini e dei ragazzi. Tuttavia nessun processo pedagogico può essere efficace senza la collaborazione delle famiglie e delle agenzie educative. Di qui la necessità di far conoscere meglio il lavoro dell’Associazione proprio in occasione di ‘JOB ORIENTA 2020’. L’edizione di quest’anno, per via del Covid, è particolare, si svolgerà nell’ambito di uno spazio virtuale nel quale ogni partecipante avrà a disposizione una stanza, anch’essa virtuale, in cui presentare i propri servizi e la propria offerta formativa. Il progetto è rivolto ai giovani, al sistema educativo, ai temi scientifici, alle nuove tecnologie ed alle professioni. L’edizione 2020 sarà contraddistinta da una particolare attenzione al momento storico che stiamo attraversando. Non solo sull’adozione della realtà virtuale, ma anche sulla possibilità di cambiamenti. Filo conduttore dell’iniziativa sarà: ‘Saper cambiare: scopri chi sei, progetta il tuo futuro’.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento